Ti racconto chi sono

Sono da sempre una persona positiva forse perché, fin da piccola, la vita mi ha messo davanti a delle sfide che hanno rafforzato la mia resilienza. Sorrido, sono gentile, suggerisco, non uso l’imperativo, mi entusiasmo, sono in grado di far uscire il meglio dalle persone. Nella mia lunga esperienza lavorativa in ambito multinazionale, dalle prime armi nel marketing fino al ruolo di Country Manager Italy, mi sono sempre distinta per una leadership positiva, in grado di costruire forte senso di apparteneza, fiducia dei vari stakeholders e risultati concreti e sostenibili. Ho visto nascere e abbracciato, fin dagli albori, lo smartworking che ho sempre considerato una vera e propria filosofia manageriale.

Grazie alla passione per questi temi ho contribuito alla loro diffusione in moltissime aziende (Esprinet, Esselunga, Subito.it, Borsa Italiana etc.) e ho lavorato a stretto contatto e in una modalità di scambio continuo con l’Osservatorio Smartworking del Politecnico di Milano. Ho anche avuto l’onore di contribuire alla pubblicazione italiana del libro “Il Manifesto dello Smartworking” di Guy Clapperton e Philip Vanhoutte (edizioni Este). Sono naturalmente curiosa e ho continuato ad approfondire tematiche di leadership e crescita personale arrivando a studiare Scienza della Felicità e delle Organizzazioni Positive. Ho capito quanto sia importante farsi promotore di nuovi approcci per diffondere maggiore benessere e positività in ambito professionale e ho deciso quindi di uscire dalla mia zona di comfort e seguire la mia vocazione: aiutare le aziende a creare futuri più belli e inclusivi.

Ho completato il percorso Genio Positivo® di 2BHappy Agency ® e ho ottenuto la certificazione dell’Italian Institute for Positive Organizations in Chief Happiness Officer (CHO). Sono nel Board per la realizzazione della seconda edizione CHO a Giugno 2020. Ho creato HumanRealizatiON con lo scopo di portare consapevolezza positiva nelle aziende attraverso i fondamenti della Scienza della Felicità e delle Organizzazioni Poitive. Mi viene riconosciuta un’innata capacità di moderazione e facilitazione di situazioni complesse grazie all’ascolto attivo, all’esaltazione dei comportamenti positivi, al sorriso e all’empatia con gli altri. Ho quindi deciso di approfondire le tecniche di facilitazione attraverso una formazione specifica Ma ciò di cui sono maggiormente orgogliosa è di aver fatto della felicità una competenza e di praticarla tutti i giorni.

Le cose che mi riescono proprio bene

# Humanrealization
# Leadershippositiva e Organizzazioni Positive
# Resilienza
# Cho_Chiefhappinessofficer
# Scienzadellafelicità
# Facilitazionepositiva

Condividere con gli altri (aziende, familiari, amici, e comunità) che siamo tutti liberi di essere felici perchè la felicità è una competenza e può essere allenata

Il progetto a cui ho dato vita come Genio Positivo®


Human RealizatiON: free to be happy

LA SCIENZA DELLA FELICITA’ APPLICATA ALLA “HUMAN REALIZATION” PER LE ORGANIZZAZIONI

Human RealizatiON  sposta l’attenzione sull’”Essere”, interrompendo il focus sul fare o sull'avere. Aiuta a riscoprire la nostra vera essenza di Human Being e non Human Doing. La parola Realization significa consapevolezza (in inglese il sinonimo è “mental awareness”).

Human RealizatiON aiuta le aziende a generare questa consapevolezza. Permette loro di passare da una visione meccanicistica, che considera le persone semplici “Risorse” (Human Resource) come ingranaggi di una macchina, ad una visione più ampia dove le persone sono viste nella loro “pienezza” con bisogni, talenti, capacità e valori . Maggiore consapevolezza individuale aiuta a passare da una visione individualista ad una ecosistemica che vede l'azienda come un sistama complesso, adattivo e vivente. L’enfatizzazione della sillaba “ON” esprime azione, attivazione, attenzione. Human RealizatiON fonda il suo approccio sul concetto di neuroplasticità dipendente dall’esperienza. Ossia siamo in grado di cambiare continuamente con intenzione focalizzata, metodo e allenamento per creare le condizioni che ci favoriscono maggiormente. Generando chimica positiva funzioniamo meglio, inoltre il nostro cervello è plastico e in grado di cambiare quindi allenandoci alla positività, al benessere, alla felicità possiamo generare ambienti di lavoro nuovi in grado di far fiorire le persone.

Human RealizatiON accompagna le aziende in questo viaggio: si parte da elementi di Scienza della felicità per gettare solide fondamenta su cui costruire una vera e propria Organizzazione Positiva. Nella fase 1 del mio progetto mi sono focalizzata sul rebranding della mia immagine dopo 25 anni in azienda, attraverso la costruzione di una posizione di thought leadership su questi temi (sito, articoli, speaking opp.ty, linkedin), formazione e prime esperienze sul campo. La Fase 2 si svilupperà nel 2020

Il Modello WiFI

Il modello didattico di 2Bhappy e dei Geni Positivi® utilizzato come matrice del prototipo

  1. WHAT AND WHY LA SCIENZA DELLA FELICITA’: UN PONTE SU QUESTO VUOTO (numeri negatività, 8 disconnessioni strutturali (Scharmer), 15 sfide globali (Millenium Project). Aumentare la consapevolezza e la conoscenza delle basi scientifiche che spiegano i vantaggi della Felicità. La Scienza della Felicità applicata al lavoro: le Organizzazioni Positive, cosa sono, su quali elementi si fondano, come sono strutturate, quali benefici/vantaggi producono​
  2. INTERRUPT NEGATIVITY HUMAN ​ Interrompere il fare e l’avere  rifocalizzazione sull’Essere (Human Being e non Human Doing) REALIZATION (in inglese anche «mental awareness» ossia consapevolezza)​ Le persone come semplici risorse in una visione meccanicistica (approccio 1.0) consapevolezza di essere persone nella loro «pienezza» con bisogni, valori, talenti e capacità (approccio 4.0) Visione egosistemica (incentrata sull'individualismo, 1.0) consapevolezza dell’azienda come un sistema complesso, adattivo e vivente che porta ad una visione ecosistemica (visione 4.0)​
  3. FUEL HAPPINESS Human RealizatiON. L’enfatizzazione della sillaba “ON” esprime azione, attivazione, attenzione.Human RealizatiON fonda il suo approccio sul concetto di neuroplasticità dipendente dall’esperienza. Ossia siamo in grado di cambiare continuamente con intenzione focalizzata, metodo e allenamento per creare le condizioni che ci favoriscono maggiormente. Generando chimica positiva funzioniamo meglio, inoltre il nostro cervello è plastico e in grado di cambiare quindi allenandoci alla positività, al benessere, alla felicità possiamo generare ambienti di lavoro nuovi in grado di far fiorire le persone. ​
  4. INFLUENCE Thought Leadership sui temi della scienza della felicità e organizzazioni positive attraverso sito, articoli, speaking opportunity, pagine social. Essere nel board del CHO 2020 per attività sul campo

A quale bisogno risponde e a chi si rivolge?

Uso le parole di Otto Scharmer che mi hanno colpito molto e mi hanno dato l'idea di Human RealizatiON: La sfida della leadership odierna e della trasformazione organizzativa e istituzionale è essenzialmente la stessa: un viaggio da 1.0 a 4.0 di ribaltamento del campo sociale e organizzativo per coltivare nuove qualità di relazioni co-creative che portano il nuovo allo stato di esistenza. La strategia deve concentrarsi sul percorso che le organizzazioni e i partecipanti devono attraversare per evolvere da 1.0 a 4.0. Questo percorso richiede ai partecipanti di tutti i livelli di curvare il raggio della loro attenzione indietro verso se stessi e alla sorgente del Sé, il che significa aprire mente, cuore e volontà (micro), spostando la conversazione dal downloading al dialogo generativo (meso), e convertire i compartimenti stagni gerarchici in campi eco-creativi che connettono l’eco-sistema come un Tutto vivente (macro). ​Un'altra lettura che mi ha particolarmente illuminato sugli scenari futuri: Lo stato del futuro (Millenium Project) arriva alla conclusione che la posta in gioco è troppo alta per tollerare l’ordinaria amministrazione, il “business as usual”. Il mondo è impegnato in una corsa contro il tempo per individuare nuovi modi di migliorare la condizione umana, mentre aumenta incessantemente la complessità e la scala dei problemi globali. ​E' ora di agire.

Si rivolge dunque a: aziende e i loro manager

Che competenze sviluppa?

# Scienza della Felicità # Consapevolezza genitoriale # Gestione delle emozioni # Comunicazione Positiva # Comprensione di come funzioniamo, grandi e piccini

Approfondimenti utilissimi

Qui allego una riflessione più strutturata dell'evoluzione del mio prototipo


Ilaria Santambrogio

Genio Positivo®

mail: isantambrogio288@gmail.com
web: www.humanrealization.it