Ti racconto chi sono 

Mi chiamo Cristina Cortesi, sono una filosofa, formatrice, coach e “manutentrice delle relazioni”. Sono appassionata di cura, care, termine inteso come “mi interessa, conta per me”. Da oltre 25 anni mi occupo di questo tema e nel 2017 ho avviato Social Unit – Manutenzione delle Relazioni, un progetto a vocazione sociale, che nasce in seno a Digi Unit S.r.l., una società di servizi informatici sensibile alle ricadute sociali del proprio operato. Mi dedico in particolare al sostegno ai caregiver, formali e informali, al Work-life Balance, all’invecchiamento positivo e al contrasto all’Ageism. Portare cura, riflessività e felicità nella formazione, nel coaching e nella consulenza vuol dire portarle, a ricaduta, nelle persone, nelle famiglie, nelle comunità, nelle organizzazioni. Un progetto ambizioso? È innegabile. Una necessità? Far circolare la cura positiva, processo che ho definito Circle Care, non è solo un antidoto, bensì rappresenta un potenziamento della persona e del suo contesto, rendendolo biofilo e generativo.

Le cose che mi riescono propio bene

# Analisi e valutazione dei bisogni formativi e organizzativi

# Progettazione didattica dei processi d’apprendimento

# Scienza della felicità

# Progettazione e conduzione di percorsi di potenziamento delle persone e dei gruppi

# Progettazione e conduzione di servizi dedicati ai caregiver e agli anziani

# Ideazione e conduzione di percorsi di cura e aiuto alla persona

# Consulenza nell'ambito del Work-life Balance e del Welfare aziendale

Curare chi cura, valorizzare chi invecchia, offrire nuovi sguardi, prospettive e progettazioni su questi temi.

Il progetto a cui ho dato vita come Genio Positivo®


OPEN TO CARE

Cura e invecchiamento sono le parole chiave del progetto Open To Care: un’apertura mentale, sociale e organizzativa verso la ri-generazione. L’invecchiamento è ancora interpretato solo come decadimento, la cura è vista strettamente come un carico o come un costo. Caregiver e anziani vivono isolamento, solitudine, perdita di ruolo sociale e discriminazione. La sfida consiste nell’applicare la Scienza della Felicità a questi contesti, per promuovere il dialogo intergenerazionale e intra generazionale ed avviare una positiva relazione d’aiuto.

Open To Care si declina in progetti dedicati alle diverse tematiche. Alcuni esempi ne sono:

  • “Allegra Vecchitudine”, la percezione sociale della vecchiaia
  • “Grazie Caregiver!”, sostegno al lavoro di cura
  • “Care To Work”, strategie di gestione ed ingaggio di un lavoratore caregiver
  • “Family care”, sportello di coaching e mentoring a sostegno del caregiver in azienda
  • “Segnali di Fumo”, percorso di prevenzione al burnout
  • “Venga a prendere un caffè da noi”, progetto destinato al sostegno delle persone malate di demenza o di Alzheimer e dei loro familiari.

OPEN TO CARE è una fucina, uno spazio d’innovazione, ricerca e progettazione nel quale cura e invecchiamento sono sia ispiratori sia beneficiari.

A quale bisogno risponde e a chi si rivolge?

Il trend d’invecchiamento della popolazione mondiale è in costante crescita (più over 65 oggi che nella storia dell’umanità cumulata: 1 miliardo di individui). L’Italia è il secondo paese più “vecchio” del mondo. Vi è un lavoro certo che ci vedrà sempre più impiegati e impegnati: il lavoro di cura. Caregiver e anziani hanno bisogno di essere ri-conosciuti, valorizzati e messi in condizione di rigiocare il proprio ruolo nei diversi contesti. Il progetto Open To Care si rivolge quindi a:

  • Individui singoli e famiglie
  • Privato sociale e organizzazioni no profit
  • Aziende
  • Istituzioni

Che competenze sviluppa?

  • Promuovere la diversity
  • Prevenire l’invecchiamento negativo, far sì che l’età “percepita” sia inferiore a quella anagrafica
  • Gestire al meglio il personale senior: motivazione, performance, processi gestionali, interventi organizzativi
  • Sostenere i caregiver, nei contesti sociale e aziendale
  • Promuovere processi collaborativi tra generazioni
  • • Preparare alla transizione dalla vita lavorativa al pensionamento, elaborare nuovi progetti di vita, promuovere la cittadinanza attiva


Cristina Cortesi

Genio Positivo®

mail: cortesi@socialunit.it
web: www.socialunit.it